MILANO SCULTURA 2018

Appuntamento con l’arte scolpita durante l’ultimo week end di ottobre alla Fabbrica del Vapore a Milano. ARC Gallery presenterà gli ultimi lavori di Pieralberto FilippiEugenio Galli,  Simona Ripamonti, Giovanni Ronzoni e Sonia Scaccabarozzi in un originale progetto allestitivo che vede opere realizzate in diversi materiali dal marmo al legno, dal ferro al bronzo. Giunti alla quarta edizione “Milano sculturahttp://www.stepartfair.com sta diventando un appuntamento fisso della stagione artistica milanese e non solo, essendo l’unica fiera tematica in Italia. La scultura rappresenta la stragrande maggioranza dell’arte attuale perchè nella sua definizione ormai sono incluse non solo in generale le opere tridimensionali, anche da parete, realizzate con materiali nobili come marmo o bronzo, ma anche le installazioni classiche o multimediali, le opere realizzate con materiali di scarto e di recupero, la public o urban art, la land art, etc. Per questo “Milano Scultura” vuole fare il punto non solo sullo stato dell’arte, ma anche contribuire ad un dibattito che si sta sviluppando da anni attorno alla ridefinizione di un ambito espressivo e concettuale per uno dei linguaggi storici usati dagli artisti. La Fabbrica del Vapore quindi diventa ancora una volta il centro di una verifica delle possibilità di intendere in modo ampio e allargato il termine “scultura”, alcune volte vicino al design, che rimane un parente privilegiato e onnipresente. Parlare oggi di scultura vuol dire spaziare in una gamma di proposte e di immagini molto diverse che contengono anche le problematiche legate all’arte ambientale che ormai dalla fine degli anni sessanta sono presenti nella progettualità artistica. Il tentativo rimane quello di concentrare in “Milano Scultura” un’occasione di ampia riflessione sul significato di una tecnica e di un linguaggio che da un lato conserva ed evoca l’idea di far parlare la materia inerte e dall’altro si coniuga con una visione dell’arte come territorio in continua ridefinizione. “Parlare di scultura significa pensare all’evoluzione dell’arte che deve continuamente far convivere il passato, le tecniche e i linguaggi ereditati dalla tradizione con le nuove pratiche artistiche”.  “Milano scultura” è un progetto culturale” afferma Valerio Dehò curatore della manifestazione.

3



Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy maggiori informazioni | chiudi