Corridoi d’arte

Stretti, lunghi e bui: per fortuna nelle case di oggi corridoi così non se ne vedono più. Ma se non siete nella condizione di poter abbattere pareti divisorie magari in una casa d’epoca, ecco che i consigli dell’architetto possono contribuire ad alleggerire se non risolvere il problema che richiederebbe una soluzione più drastica. Innanzitutto per le pareti preferire le tinte chiare che hanno il vantaggio di dilatare otticamente lo spazio. L’unico arredo consentito è un mobile libreria a tutta altezza e della profondità massima di 30 cm., si otterrà così l’ “effetto biblioteca”. Ma nel caso che anche una libreria ridurrebbe troppo lo spazio di passaggio, allora la soluzione che rimane è una sola: appendere dei quadri alle pareti. Cercando soluzioni originali come tanti piccoli quadri della stessa serie e cornice disposti in sequenza continua o  un dittico o un trittico di medie-grandi dimension:  sarà possibile ottenere così l’ “effetto galleria d’arte”.  Oppure ancora  cercando delle opere di pittura o scultura da appendere illuminate dall’interno o sul retro con luci a led che offrono anche il vantaggio di segnare e illuminare il percorso della vostra galleria domestica e trasformare uno spazio sprecato in uno spazio personalizzato con le vostre scelte d’arte.



Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy maggiori informazioni | chiudi