Chiodi & martello: ora appendiamo i quadri

Gli oggetti che amiamo e di cui ci circondiamo sono un riflesso della nostra personalità.  La casa che abitiamo ha un’anima, che poi è quella di chi la abita. E cosa è meglio delle opere d’arte per dare un’anima alla propria casa? Ecco allora qualche indicazione per “tirar fuori” il genus loci della vostra casa.

Innanzitutto se possedete una collezione importante di opere d’arte fate in modo che l’attenzione si concentri sulle opere, non sulle pareti colorate a tinte vivaci o rivestite da una tappezzeria dal tratto forte. Per far risaltare le opere, le pareti meglio siano neutre (bianche, grigio chiaro o beige). Se invece possedete delle opere gradevoli ma non eccezionali fate in modo che si armonizzino con l’ambiente sia come tonalità cromatiche che come cornici. Evitare però l’assemblaggio indiscriminato di opere con tecniche e stili diversi: i paesaggi e i fiori all’ acquerello più o meno “romantici” non si accordano con le opere di arte moderna o contemporanea astratta! Inoltre individuate poche pareti da “vestire”  e concentrate le opere su poche pareti piuttosto che disseminare quadri per tutta la casa. In sintesi: poche opere anche di formato grande anzichè tanti quadri piccoli, poche pareti vestite anzichè una galleria diffusa, possibilmente concentrare la scelta in base a pochi artisti, oppure un periodo o uno stile. 

Consigli pratici. A che altezza vanno appesi i quadri? Dipende dalla dimensione del quadro certamente, ma una regola d’oro è quella dell'”altezza occhi”  per evitare di guardare un quadro con il naso all’insù. Per non avere l’effetto “sospeso nel vuoto” calcolare mediamente 20/30 cm dal piano di un tavolo o di una credenza sottostante, mentre tra un quadro e l’altro calcolate non più di 5 cm di distanza. Prima di forare il muro per evitare di trasformarlo in un colabrodo, disegnate sulla carta la composizione dei quadri che volete ottenere poi procedete con le misure di quadri e distanze tra uno e l’altro, quindi fate un segno a matita per il foro (eventualmente cancellabile) e solo allora procedete con chiodi e martello.

 



Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy maggiori informazioni | chiudi